Escursioni Lazio

 – 

Trekking natura

 – L'Associazione Culturale Libellule Azzurre organizza gite naturalistiche ed escursioni lazio

Le nostre escursioni, i migliori itinerari nel Lazio :gite vicino Roma

  Lago di Vico  
  Domenica 9 Novembre ore 9:00


  Escursione Monte Salomone e Tuscolo

  Monte Soratte

  Sulle tracce dei Falisci
  (con il patrocinio e la collaborazione del Parco Regionale Valle del Treja)


  Escursione Mola di Formello

  Escursione Parco Castelli Romani - Rocca di Papa

  NOTTURNA - Antica Monterano

  Faggeto di Allumiere e cave

  Escursione Cascate Monte Gelato

  Escursione Monti della Tolfa (Rio Fiume)

  Escursione Riserva di Macchiatonda

  Parco di Veio - Isola Farnese

  Escursione Cascate di Diosilla e Monterano

  Escursione Caldara di Manziana

  Escursione Tor Caldara

  Escursione Calcata (con patrocinio Parco del Treja)

  Lago Martignano

  Alla scoperta della vita notturna

  Escursione Parco Appia Antica e Caffarella

  Escursione Calcata Loc. Cerasolo

  Escursione Mazzano Romano

  Escursione in bicicletta nel parco dell' Appia Antica

programma escursioni


Foto delle escursioni in giro per il lazio

L’associazione Libellule Azzurre prende vita dalla passione e dall’amore dei suoi fondatori per la natura e l’ambiente.
Il nostro progetto nasce per riavvicinare le persone all’ambiente naturale, affinchè questo diventi fonte di un rinnovato benessere psicofisico; spesso infatti sottovalutiamo il richiamo primordiale di ritrovare il contatto con la natura, in questa società con ritmi di vita frenetici e stressanti.

Per realizzare il nostro intento scegliamo attività che tendono alla totale immersione nella natura, nei suoi colori, suoni e odori. Attraverso passeggiate ed escursioni nel Lazio a piedi, in bicicletta o con altri mezzi raggiungeremo sentieri e luoghi ancora intatti del nostro territorio, mescolando gli ambienti selvaggi a quelli semi-naturali per un viaggio che dalla montagna arrivi fino al mare. Vi portiamo alla scoperta della biodiversità, degli strumenti di tutela e conservazione sia delle specie che degli habitat naturali, degli ecosistemi e dei loro equilibri, nonchè alla riscoperta delle tradizioni locali legate alla terra e all’acqua.

Ciò che cerchiamo di trasmettere a chi partecipa alle nostre attività, è il nostro amore e la nostra passione per l’ambiente e per la natura che ci circonda.

Ci piace coinvolgere in particolar modo le nuove generazioni, organizzando diverse attività in grado di creare in loro una sensibilità nuova nei confronti del mondo circostante e capaci di avvicinarle all’ambiente naturale, attraverso la conoscenza e l’esperienza.

Crediamo che la conoscenza possa condurci verso una società veramente ecosostenibile e siamo convinti che questo possa diventare realtà attraverso l’esperienza. Per questo motivo vi portiamo alla scoperta del mondo e dei suoi fenomeni naturali, stimolando l’immaginazione dei bambini attraverso il gioco e coinvolgendo gli adulti con occasioni di esperienza pratica, condividendo ogni volta le meraviglie che la natura ci regala.

Ma l’esperienza e la conoscenza diventano un vero punto di forza quando c’è condivisione. Per questo organizziamo giornate a tema, corsi e seminari per approfondire diverse tematiche, ma anche viaggi, incontri e scambi culturali con realtà diverse, cercando sempre di creare atmosfere di condivisione che favoriscano la socializzazione e l’amicizia.

Le nostra attività principale : gite naturalistiche

Organizziamo gite nel Lazio, i nostri itinerari di trekking vengono scelti con cura dalle nostre guide per permettervi la migliore esperienza possibile in tutta sicurezza.


Gite e Trekking... alla scoperta dei luoghi dietro casa...

Tutto è iniziato un po’ per caso...una grande amicizia e la condivisione di un profondo amore per la natura ci ha condotto a voler condividere luoghi a noi cari attraverso passeggiate completamente immerse nei colori ed odori che i diversi paesaggi ci regalavano...Con il passare del tempo e delle stagioni, escursioni naturalistiche le nostre fughe dalla città sono diventate sempre più frequenti e pian piano siamo passati da semplici passeggiate a escursioni vere e proprie alla scoperta di nuovi sentieri. Puntualmente ogni nuova località che visitavamo non ci deludeva mai, ci regalava sempre la vista di una specie di pianta o di animale che ancora non avevamo incontrato da altre parti.
Il nostro viaggio è ancora in corso e l' entusiasmo non accenna a diminuire, anzi si è rafforzato così come la nostra curiosità per tutte le meraviglie che la natura ci regala!
gite lazio Vi condurremo attraverso i nostri ricordi, anche grazie ad alcune immagini scattate nei diversi luoghi che abbiamo visitato e che vogliamo condividere con voi.
La nostra prima fuga ci ha condotto fino al Circeo, maestoso ed isolato promontorio a picco sul mare. Si trova immerso nel Parco Nazionale del Circeo , all’interno del quale sono presenti anche altri ambienti di notevole interesse naturalistico che vanno dalla duna costiera alla foresta planiziaria (ovvero di pianura...è la più estesa d’Italia!) fino alle zone umide dei laghi costieri che si trovano sulle rotte migratorie di numerose specie di uccelli che fanno sosta in queste zone....insomma senz’altro un posto da visitare (e non solo una volta!) e ricco di percorsi.
gita Circeo parco circeo
Spostandoci verso sud siamo passati dal Parco Nazionale al Monumento Naturale Tempio di Giove Anxur dove oltre al tempio romano è possibile avere una vista mozzafiato sul Golfo di Gaeta.
In questo luogo bellissimo si può godere di una speciale atmosfera; qui è come se il tempo si fosse fermato e le rovine di quello che una volta era un Tempio dedicato a diverse divinità si mescolano perfettamente alle bellezze della natura per regalarci momenti davvero suggestivi.
gita Circeo 
E scendendo ancora verso Sud lungo la costa troviamo il Parco Regionale Riviera di Ulisse che comprende la meravigliosa costa di Sperlonga (il cui ricordo del tramonto porterò sempre con me), la Villa di Tiberio (villa romana formata da edifici a terrazza rivolti verso il mare).
giove anxur itinerario anxur
Arriva la Giornata Mondiale della Terra (Earth Day) e, anche avendo poco tempo a disposizione e senza allontanarsi troppo da Roma, di certo non potevamo non concederci una breve passeggiata immersi nel verde del Parco Naturale dei Castelli Romani. Abbiamo scelto le rive del lago di Albano e complice una bella giornata di sole, per qualche ora abbiamo disintossicato il corpo e la mente.
percorso a piedi lago di castel gandolfo trekking lago albano
Ma il Parco Naturale dei Castelli Romani con i suoi 9.108 ettari offre un’ampia varietà di percorsi naturalistici, tra i quali l’itinerario lungo il lago di Nemi che oltre ad essere naturalistico è anche e soprattutto di interesse storico-archeologico (Tempio di Diana).
castelli romani in bicicletta fauna laziale
Il nostro viaggio e le nostre escursioni nelle aree naturali presenti nel Lazio continuano e ci portano nel Parco Naturale Regionale Monti Simbruini, la più vasta area protetta del Lazio. Siamo sull’Appennino, con cime che raggiungono i 2000 m e dove i boschi più estesi sono quelli di faggio. Una particolarità di questa zona sono i fenomeni carsici dovuti alla natura geologica delle rocce qui presenti; in particolare abbiamo potuto osservare gli estesi pianori carsici, i cosiddetti “campi”. La vastità di questo territorio permette di scegliere tra innumerevoli itinerari da visitare in stagioni diverse per apprezzare il susseguirsi di colori e odori che i boschi ci regalano.
caldara di manziana passeggiata lago di bracciano
Una volta arrivati da queste parti non potevamo non fermarci anche al vicino lago di Bracciano. Il lago va a riempiere una depressione vulcano-tettonica di quello che anticamente era il distretto vulcanico sabatino. L’ecosistema di acqua dolce presenta una notevole varietà ambientale, tale da consentirci di osservare l’intera successione vegetazionale che va dalla macchia mediterranea alla faggeta, intervallata dalle coltivazioni collinari che caratterizzano il paesaggio. Lo specchio d’acqua consente l’osservazione di numerosissime specie di uccelli acquatici durante l’inverno, grazie all’estensione del divieto di caccia. In questo luogo è possibile fare anche degli incontri eccezionali, infatti ci è capitato di poter osservare da vicino una piccola biscia (Natrix natrix) che faceva capolino sul pelo dell’acqua!!!

Continuiamo il nostro viaggio nelle aree protette del Lazio e questa volta nel Parco Regionale di Veio. Questo parco si inserisce nel sistema dei parchi intorno alla capitale (confina infatti con il Parco Naturale di Bracciano – Martignano, con il Parco Naturale Valle del Treja e con la Riserva Naturale dell’Insugherata).
Per la nostra escursione abbiamo scelto l’itinerario che porta alla Mola di Formello. Si attraversano ambienti diversi, dai boschi ai pascoli fino a zone di bassa vegetazione. Questa diversità di ambienti rende questo posto di elevato pregio ambientale e naturalistico per la biodiversità presente. Il percorso è affascinante e variegato, risale lungo il fiume Crèmera (un affluente del Tevere) fino ad un antico mulino ad acqua, la mola di Formello appunto.

L’inverno è quasi alle porte, ma nonostante tutto riusciamo ancora a strappare qualche bella giornata in giro per il Lazio. Questa volta torniamo nella provincia di Viterbo, nel Parco Naturalistico Archeologico di Vulci dove ci aspetta un percorso davvero suggestivo che attraversa l’antica città etrusca di Vulci e costeggia le rive del fiume Fiora ricoperte da una rigogliosa vegetazione che ospita diverse specie animali. Per concludere il Laghetto del Pellicone è uno spettacolo assolutamente da non perdere.

Ma rimanendo in città, l’occasione per una bella passeggiata in un sito di interesse archeologico circondato dal verde non manca di certo. Ed ecco che all’interno del Parco Regionale dell’Appia Antica troviamo il Parco degli Acquedotti nel Municipio X, un’area verde che deve il suo nome alla presenza di sette acquedotti romani e papali (tra cui l'Acquedotto Claudio e l'Acquedotto Felice), sia sotterranei sia all’esterno, che rifornivano la Roma antica di acqua proveniente dal fiume Aniene.

Rimanendo all’interno del Parco dell’Appia Antica ci spostiamo nella Villa dei Quintili (costruita dagli omonimi fratelli nel II secolo d.C.), sito archeologico di notevole interesse situato lungo l’Appia Antica.

Spostandoci verso il mare troviamo la Riserva Naturale Statale Litorale Romano che comprende una zona piuttosto vasta sul litorale con diverse aree di interesse naturalistico e archeologico. Per una delle nostre escursioni lazio abbiamo scelto la Pineta di Castel Fusano, colpita nel 2000 da un devastante incendio che ha distrutto circa 300 ettari di pineta monumentale.

Nonostante questo luogo sia stato “ferito”, la sua biodiversità ci ha colpito ugualmente a distanza di pochi anni dall’incendio; oltre alla presenza di innumerevoli arbusti caratteristici della macchia mediterranea infatti, abbiamo potuto godere della bellezza di alcune orchidee selvatiche e di alcuni esemplari di farfalla davvero incantevoli.

Link utili sulle escursioni

Link utile riguardo alla natura nel lazio

escursioni lazio



Subscribe to ESCURSIONI LAZIO RSS